Masseria Cardilli: quando una mozzarella di bufala non basta!

sala_masseria_cardilliLa Masseria Cardilli, azienda agricola ubicata ai piedi delle colline appenniniche dell’alto casertano, è quella che legittimamente può definirsi un agriturismo a tutti gli effetti. Non solo, la stessa azienda è anche caseificio, con obiettivo principale quello di produrre la ben nota mozzarella di bufala ed altri latticini di bufala in genere. La struttura è veramente imponente: alloggi al primo piano, locali rustici per la ristorazione al piano terra e un ampio spazio esterno con piscina e giardino, dotato anche dei comfort necessari per banchetti all’aperto. Qualche cifra per dar l’idea delle dimensioni dell’azienda: 24 ettari di terreno seminativo per il foraggio e 5000 mq di strutture coperte, il tutto destinato all’allevamento delle bufale!

bufale_campanePassiamo ora all’offerta culinaria. Iniziare con il classico antipasto da agriturismo è quasi un obbligo! Ma resterete veramente soddisfatti di tale scelta, quanto meno per la ricchezza e varietà dei prodotti: al grido di “Diossina? No grazie” (campagna pubblicitaria promossa dagli allevatori dell’alto casertano) viene servita la mozzarella di bufala (che non poteva non fare la parte da leone!)… si devono poi citare un’ottima ricotta (sempre di produzione propria) accompagnata da miele, i fagioli con il “pane sotto” (pane stantio a pezzi immerso nella pirofila con i fagioli), la salsiccia di cinghiale, la parmigiana e molto, molto altro… E ci si potrebbe tranquillamente fermare qui per sazietà. Chi vi scrive invece ha proseguito, con sforzo e piacere, l’indagine: saltati i primi (da provare la prossima volta), abbiamo gustato una braciola di maiale ricoperta di uno strato di pomodoro ed uno di scamorza affumicata (da leccarsi i baffi, anche se personalmente avrei fatto a meno del pomodoro). Inoltre non ci siamo fatti mancare un assaggio di tagliata: gli amanti della bistecca al sangue forse non avrebbero gradito il piatto a causa dell’alto livello di cottura raggiunto dalla carne all’interno del coccio in cui essa stessa veniva servita insieme a rucola e parmigiano; a mio giudizio, invece, il tutto risultava piuttosto gradevole al palato.

Che altro dire? Nonostante la strada da Cassino è impestata di autovelox segnalati ma invisibili (forse inesistenti?), il posto è decisamente consigliato!

Dove: Presenzano (CE), S.S. Venefrana km. 4 – Contrada Moracena
Prezzo medio: 25/30 € a persona (ricco antipasto, secondo di carne, contorno, dolce, vino della casa, amari vari)
Tel.: 0823989469
Cell.: 3398714677 / 3337300816
Web: www.masseriacardilli.it

Una Risposta to “Masseria Cardilli: quando una mozzarella di bufala non basta!”

  1. voltron5 Says:

    Masseria Cardili:Quando rovinarsi una domenica di Pasqua non basta!!
    Siamo stati alla masseria nella domenica di Pasqua,il 24 aprile 2011(da dimenticare).La giornata all’insegna della truffa è la risposta dei titolari della “masseria cardilli”alla crisi economica globale.Certo è ,che se la sono cavata alla grande,con 50 euro a persona,moltiplicato le almeno 400 ad eccezione degli ospiti dei bungalow.Ma andiamo con ordine:
    – Luoghi all’aria aperta:giostre rotte,animali che vagano in preda a crisi da denutrizione o isterismi,nelle vicinanze del plesso ristorante;piscina fatiscente,un ricettacolo di insetti e “natura morta a marcire” nell’acqua sporca.WC esterni entrambi guasti e sporchi (niente scarichi) uno per invalidi e uno unisex (beh siamo nella parità dei sessi).
    – Aree Verdi:beh più che verdi,direi aree da sito di stoccaggio per rifiuti,con alcuni scarichi di edilizia ammassati qua e là.
    – Cucina: nessun prodotto di produzione propria ad eccezione della mozzarella.Zucchine,melanzane,polenta,funghi…decisamente fuori stagione.Portate esigue e scarse.
    – Servizio:Camerieri exstracomunitari,dall’incarico multiplo..ora guidano il caterpillar,ora ti servono al tavolo con ancora addosso una piacevole fragranza di nafta..
    – Custodia animali:assolutamente assente..anzi di tanto in tanto la gang del figlio del titolare si diverte a far uscire le belve inferocite dai propri recinti(due pastori 2 show show e 2 pitbull),ho rischiato la vita subendo un’aggrassione dal pitbull proprio in una delle fuitine degli innocenti cagnolini..e non provare a lamentarti che arriva un bullo vestito stile boss a minacciarti di suonartele di santa ragione se non stai zitto.Beh in effetti la signora che ricevette la nostra prenotazione al telefono ,tentò di avvertirci” bisogna aver paura degli uomini,non degli animali!Sta di fatto che in questo agriturismo ho rischiato la vita sia per un uomo che per un animale!
    Infine paghiamo il conto,arriva una “ricevuta non fiscale”,ma come?hai incassato1000 euro da me e non mi fai neppure la ricevuta?e poi il pranzo non è che sia stato proprio da 50 euro a testa…La risposta della titolare:”Una noce non fa rumore signori miei”
    Beh..signora cara vedrà che la mia noce farà più rumore di una granata!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: